Skip to main content

ISIPM al ForumPA 2024

Da 21.05.2024 09:00 fino a quando 23.05.2024 18:00
Postato da Redazione ISIPM
Categorie: Convegno
Hits: 854

Anche quest’anno l’Istituto Italiano di Project Management sarà Partner del Forum PA 2024, che si svolgerà a Roma dal 21 al 23 maggio, totalmente in presenza, presso il Palazzo dei Congressi (Piazza John Fitzgerald Kennedy, 1).

Il tema centrale di questa edizione saranno le Persone e le Organizzazioni nella rivoluzione dell'IA.

Nel processo di trasformazione sempre più veloce che stiamo vivendo serve una PA a colori: una PA che sia in grado non solo di attrarre i talenti, ma anche di lasciarli sperimentare; una PA coraggiosa, che sappia accogliere il pensiero divergente per creare valore nei confronti di cittadini e di imprese.

ISIPM sarà parte attiva dell'evento con 10 seminari, che si terranno presso il nostro stand ed un convegno sul main stage che si terrà il 22 maggio, dalle 12:30 alle 13:30, su L’applicazione del Project Management per la trasformazione della PA: esperienze a confronto.

Scopri il programma dei nostri interventi nelle tre giornate dell'evento e prenota il tuo posto!

  • 10:30 – 11:30 | Conoscenze integrate di europrogettazione e project management, il modello eU maps

    Federico Porcedda e Lorenzo Costumato
    Il modello eU-maps® è una qualificazione di competenze dell’Istituto Italiano di Project Management, oltre che una guida che standardizza le aree di conoscenza relative alla europrogettazione ed al project management . Il modello integra in un unico framework le competenze necessarie per chi, a diverso titolo, si occupa di eseguire e gestire strumenti finanziari europei ed il PNRR in cui è necessario considerare target, milestone e traguardi di spesa quali strumenti per il raggiungimento di obiettivi, outcome e valore pubblico, da rilasciare alle prossime generazioni.

    Prenota il tuo posto!

    12:00 - 13:00 | La qualificazione del RUP Project Manager

    Maurizio Monassi, Pier Luigi Guida
    Con il nuovo codice appalti il RUP – che già doveva avere competenze di project management - diventa ora un Responsabile Unico di Progetto. L’intervento illustra i fondamenti metodologici, in linea con gli standard nazionali ed internazionali definiti dalla norma UNI ISO 21502 , necessari ai RUP per orientare il loro approccio lavorativo alla gestione per progetti ed il percorso di qualificazione proposto da ISIPM in coerenza con tali standard.

    Prenota il tuo posto!

    14:30 - 15:30 | Principi ISIPM-Prado® per la crescita della maturità di project management ed organizzativa nella Pubblica Amministrazione

    Maria Luisa D'Orazi
    ISIPM-Prado® è il modello per la rilevazione della maturità organizzativa nel Project Management che ISIPM ha rilasciato nel 2019 e che annualmente permette di svolgere la ricerca nazione sullo stato di maturità delle organizzazioni italiane.

    A seguito del contributo fornito da numerosi enti pubblici italiani e delle esperienze maturate sul campo dagli assessor ISIPM-Prado®, l’intervento del 21 maggio al FORUM PA restituirà le 7 caratteristiche che accomunano le pubbliche amministrazioni italiane e i relativi principi di crescita che possono attivare e supportare dei percorsi di miglioramento nelle dimensioni delle persone (competenze di project management, di contesto e comportamentali) oltre che quelle più specificatamente organizzative (informatizzazione dei processi di project management, allineamento strategico alle iniziative del PNRR, metodologia di gestione dei progetti, adeguamento delle strutture organizzative).

    Obiettivo dell’intervento sarà quello di restituire una prospettiva di interventi integrati di crescita ed innovazione organizzativa e sviluppo di adeguati modelli gestionali che permettano alla  Pubblica Amministrazione di rispondere nei tempi e nei modi desiderati alle sfide dell’attuale contesto socioeconomico.

    Prenota il tuo posto!

    15:30 - 16:30 | Innovazione e sostenibilità, obiettivi primari per i progetti PNRR

    Claudia Spagnuolo
    La gestione di un progetto di successo è incentrata sull’equilibrio di molti aspetti (tra cui costo, tempo, ambito, rischio, benefici, qualità e gestione stakeholder) e l’integrazione della sostenibilità e dell’innovazione aggiungono ulteriore complessità impattando in primis sui sistemi utilizzati per gestire le iniziative di cambiamento, anche nella PA.
    Innovazione e sostenibilità sono sempre più legate a doppio filo: l’una viene alimentata dall’altra e viceversa. Tant’è che oggi si parla di innovazione sostenibile e innovazione per la sostenibilità. In questo intervento verranno trattate le dimensioni di innovazione e sostenibilità e verranno evidenziati gli elementi da considerare nella gestione integrata e sinergica dei progetti, anche in ottica PNRR.

    Prenota il tuo posto!

  • 10:00 – 11:00 | La qualificazione delle conoscenze di project management nella PA

    Graziano Trasarti, Maurizio Monassi
    Sono illustrati i fondamenti metodologici, in linea con gli standard nazionali ed internazionali definiti dalla norma UNI ISO 21502 , necessari  per orientare l’approccio lavorativo alla gestione per progetti al fine di garantire la realizzazione degli obiettivi del PNRR e del PIAO, nell’ottica della creazione di Valore Pubblico. Il percorso proposto da ISIPM consente di qualificare il possesso delle conoscenze di project management in coerenza con tali standard.. coerente con tali standard.

    Prenota il tuo posto!

    11:15 – 12:15 | Applicazione del modello di maturità di project management alle città medie per la crescita del valore pubblico: il Comune di Parma

    Sabrina Mancini, Daniela Colligiani, Mirko Infantino, Annamaria Casini, Roberto Bortone

    Nella PA trasformativa di oggi, come e quanto può impattare positivamente  l’applicazione all’organizzazione di un ente delle metodologie di Project management?

    Come possiamo fotografare la situazione di partenza dell’ente e monitorare i risultati ottenuti con l’applicazione di queste tecniche?

    Nel solco della Ricerca nazionale sulla maturità di Project management nelle organizzazioni italiane, ISIPM continua il focus sulle città medie, già lanciato lo scorso anno con la presentazione dei risultati della ricerca sul Comune di Ferrara.

    Nell’ottica della creazione di Valore Pubblico, saranno condivisi i risultati della ricerca condotta sul Comune di Parma, da un Team di professionisti della PA, nell’ambito del Master Perf.ET dell’Università di Ferrara.

    Prenota il tuo posto!

    15:00 – 16:00 | I requisiti di qualificazione per i Project Manager nelle gare pubbliche - indicazioni per i RUP delle stazioni appaltanti

    Enrico Mastrofini
    La disponibilità ed il coinvolgimento di project manager qualificati è di fondamentale importanza per gestire con successo i progetti del PNRR ed il nuovo codice appalti pubblici apre nuove prospettive professionali per i project manager. E' necessario definire correttamente i requisiti riguardanti la figura professionale del project manager all’interno dei capitolati di gara, in coerenza con le recenti normative tecniche e con le indicazioni fornite da Accredia, evitando le formulazioni parziali ed a volte opinabili che ancora sono utilizzate dalle stazioni appaltanti.

    Prenota il tuo posto!

  • 10:00 – 11:00 | Le qualificazioni e certificazioni di project management

    Graziano Trasarti e Pier Luigi Guida
    Sono descritte le conoscenze di project management, in linea con gli standard nazionali ed internazionali definiti dalla norma UNI ISO 21502 , necessarie  per garantire la realizzazione degli obiettivi del PNRR e del PIAO, e che possono  essere attestate con il conseguimento delle qualificazioni ISIPM che consentono anche di accedere in maniera facilitata alla certificazione UNI 11648.

    Prenota il tuo posto!

    11:30 – 12:30 | I requisiti di qualificazione richiesti per i Project Manager nelle gare pubbliche - indicazioni per i RUP delle stazioni appaltanti

    Enrico Mastrofini
    La disponibilità ed il coinvolgimento di project manager qualificati è di fondamentale importanza per gestire con successo i progetti del PNRR ed il nuovo codice appalti pubblici apre nuove prospettive professionali per i project manager. E' necessario definire correttamente i requisiti riguardanti la figura professionale del project manager all’interno dei capitolati di gara, in coerenza con le recenti normative tecniche e con le indicazioni fornite da Accredia, evitando le formulazioni parziali ed a volte opinabili che ancora sono utilizzate dalle stazioni appaltanti.

    Prenota il tuo posto!

    14:00 – 15:00 | Conoscenze integrate di europrogettazione e project management, il modello eU-maps

    Federico Porcedda e Lorenzo Costumato
    Il modello eU-maps® è una qualificazione di competenze dell’Istituto Italiano di Project Management, oltre che una guida che standardizza le aree di conoscenza relative alla europrogettazione ed al project management . Il modello integra in un unico framework le competenze necessarie per chi, a diverso titolo, si occupa di eseguire e gestire strumenti finanziari europei ed il PNRR in cui è necessario considerare target, milestone e traguardi di spesa quali strumenti per il raggiungimento di obiettivi, outcome e valore pubblico, da rilasciare alle prossime generazioni.

    Prenota il tuo posto!